Top Social

[Recensione] Cobra (Fuoco di Russia Trilogy #1) di Amèlie

lunedì 7 maggio 2018

Buongiorno a tutti carissimi lettori,
oggi sul blog vi parlo di Cobra il primo volume della nuova serie dark, erotic roamncde di Amèlie uscita il 07 Aprile in self -publisging. Siete curiosi di sapere cosa ne penso del primo volume di questa nuova serie?

Cobra 
di Amèlie


Data di uscita: 07/04/2018
E-book: € 2,99
Pagine: 242
Serie: #1 Fuoco di Russia Trilogy
Editore: Self - Publishing
Genere: Dark, Erotic romance
Link di acquisto: https://amzn.to/2FSumNN
Avevo quattordici anni quando ho conosciuto l’uomo che avrebbe cambiato la mia vita: Ruslan Isakov.
Poi non l’ho più rivisto, ma non ho mai dimenticato il suo fisico imponente e forte, il suo volto sofisticato e virile, i suoi occhi cangianti, ora verdi ora nocciola, che mi guardavano come se volessero carpire i segreti più intimi della mia anima. Non ho mai dimenticato il potere e la sicurezza che emanava, la sua voce ammaliatrice, le sue parole cariche di sottintesi.
La sera del mio diciottesimo compleanno, Ruslan è ricomparso per portarmi via, perché la mia famiglia mi ha venduto a lui e io ho lasciato che mi comprasse, decisa a salvare l’ultima cosa preziosa che mi era rimasta. Ruslan mi ha strappato via dalla mia adorata Tikhvin nel cuore della notte e alle prime luci dell’alba, ero già a San Pietroburgo, intrappolata fra le
pareti ostili della sua villa nascosta fra i boschi, in balìa di un covo di serpi. Ruslan è il
peggiore della famiglia Isakov.
Lui è un cobra.
Il diavolo in persona.
E questa casa maledetta è l’inferno di cui sono destinata a diventare regina.
Non so se sopravvivrò a loro e a tutto ciò che mi faranno, ma una cosa è certa: lotterò con ogni fibra del mio essere per non lasciarmi annientare.
Cobra è il primo volume della trilogia Fuoco di Russia.
**ATTENZIONE, CONTEMPORARY DARK ROMANCE**
Contiene scene molto forti che potrebbero urtare la sensibilità delle persone.
Recensione

Ci troviamo nella fredda Russia nella piccola cittadina di Tikhin, qui vive l'adolescente Zara, assieme ai genitori e al fratello Jurij, con cui ha un rapporto molto fraterno quasi simbiotico,condividono tutto specie la passione per il violino, e sono un tutt'uno.
Zara ama la natura e fare grande nuotate al fiume e passeggiare tra i boschi innevati... ma proprio qui che cambierà la vita di Zara, verrà violentata da uno sconosciuto proprio nel posto dove si sentiva più sicura.
Tutto il futuro sfavillante e meraviglioso che sognava scomparirà' assieme al suo aggressore.. sprofonderà nello sconforto e non ne farà parola con quasi nessuno e giura a se stessa che diventerà una combattente,una guerriera, ma quando sembra riemergere da questa brutta esperienza,ecco che la vita la mette davanti ad una prova ancora più dura la scomparsa nel nulla dell'amato fratello, che sarà per lei una violenza ancora più forte.
Non le resta niente se non il violino, lo stradivari del fratello, che suona sempre quando lo sconforto prende il sopravvento, ed è proprio grazie alle bellissime note che suona Zara in riva al fiume che fa la sua comparsa Ruslan!
Lui Magnetico, Irresistibile, Potente, Sensuale, Spaventoso e Ammaliatore.
Il Diavolo fatto a persona che resterà abbagliato dalla bellezza di Zara e le farà' una promessa  "Quando i tempi saranno maturi,io tornerò da te" tornerà a riprenderla come promesso il giorno del suo diciottesimo compleanno per prenderla al più presto in sposa, comincia così il calvario di Zara. Ma soprattutto allacciate le cinture perchè vi troverete sulle montagne russe.
Di solito non leggo i dark romance ma ho fatto bene ad iniziare con Amèliè!!! oltre ad essere scritto in maniera sublime e raffinata, questo romance ha il potere di catapultarti nella storia, e di farti provare emozioni contrastanti, di fartele sentire davvero passando dal Fuoco di Russia con i suoi 70 gradi per le scene forti e hot....infatti non è un romanzo per tutte... al freddo gelido della neve per le scene crude che vi sono.
Ho amato i dialoghi tra i protagonisti, il libri ha dei pov alternati, e soprattutto ho amato come la scrittrice riesce a sconvolgere tutto sempre.
Bellissima e affascinante la simbologia legata ai protagonisti il Cobra, che è più un diavolo, e la Libellula e la sua leggenda.
Leggenda che narra che la libellula in realtà una volta, fosse un drago molto saggio che, durante la notte, diffondeva la luce con il proprio respiro di fuoco, proprio il suo respiro aveva creato l’arte della magia e dell’illusione. Un giorno però il drago finì prigioniero della sua stessa magia: per ingannare il coyote si trasformò in una libellula, ma nel farlo rimase intrappolato nel nuovo corpo perdendo tutti i poteri.
Tutto ciò è contrapposto alla figura del cobra,essere subdolo che può uccide anche con una sola goccia di veleno.
Un cobra che disorienta la sua preda, la stordisce inseguendola e ammaliandola, per poi assalirla a tradimento e ucciderla traendone soddisfazione, un cobra e diavolo allo stesso tempo che ha il nome Ruslan e si contrappone alla libellula Zara, fatta per volare, libera e leggiadra ed innocente.

"Non c'è niente che li accomuni. Niente"  

Riuscirà Zara a salvarsi dalle grinfie del diavolo Ruslan?

"Perchè mi fai questo? Per domarti Zara" 

Potrà l'amore cambiare tutto e sciogliere il cuore ghiacciato del diavolo?

"Sei mia.Per sempre.Oltre la morte" 

Riuscirà la libellula simbolo di libertà, pace e ricerca della verità, almeno a redimere il diavolo? Scopritelo in questo libro bellissimo dalle tinte molto noir che dovrete assolutamente leggere perchè questa recensione non gli rende giustizia come deve...anche perchè sono ancora senza fiato e non so se riuscirò ad arrivare senza ansia al seguito...complimenti Amèliè!


VALUTAZIONE:


Posta un commento