Top Social

[Review Party] Javier di Debora C. Tepes

mercoledì 23 maggio 2018

Buongiorno a tutti carissimi lettori,
oggi il blog partecipa al review party di Javier il nuovo romanzo di mafia romance di Debora C. Tepes uscito il 16 Maggio in self publishing. Siete curiosi di sapere cosa ne penso? Quale sarà la storia di Javier?

Javier 
di Debora C. Tepes


Uscita: 16/05/2018
E-book: € 2,99
Editore: Self - Publishing
Genere: Mafia Romance
Link di acquisto: https://amzn.to/2x3jFZM
Vi starete chiedendo chi sono.
Sono un uomo disposto a tutto. Mi hanno voluto per la mia ferocia, mi hanno scelto per la mia imperturbabilità, e mi hanno trovato. Ora ho una missione da portare a termine e, costi quel che costi, non lascerò che il mio sangue macchi questa terra infetta.
Sono una macchina da guerra: le armi con cui mi difendo, le vite con cui gioco e la violenza con cui combatto mi rendono l’uomo che da dodici mesi guardo allo specchio.
Qualcuno potrebbe definirmi il peggiore dei bastardi, e avrebbe ragione.
Nessuno mi fermerà.
Nessuno potrà impedirmi di raggiungere il mio obiettivo, neanche lei.
Il suo sguardo è letale, il suo sorriso è pericoloso, la sua rabbia è devastante. Lei è proibita, ma io possiederò il suo corpo, soggiogherò la sua mente e risucchierò la sua anima. Mi nutrirò di lei come il peggiore dei predatori.
Se proverà a opporsi, la distruggerò.
Nessuno dovrà scoprire chi sono.
Soprattutto lei.

Recensione

Questo romanzo mi ha conquistata, c'è poco da dire! Non solo per la trama ben orchestrata che non lascia nulla in sospeso (o quasi!), ma anche e soprattutto per il sapiente lavoro di studio che l'autrice ha fatto per creare un'ambientazione che è davvero realistica. Ma partiamo dall'inizio...
Protagonista del romanzo è Javier Romero, un agente della DEA che va sotto copertura per sgominare una famiglia di narcotrafficanti: i Solano.
Javier è perfetto per interpretare il ruolo del Tirador, del sicario professionista Manuel Rodríguez. Perché? Perché nei suoi occhi c'è la stessa cattiveria che si nasconde nel cuore di un uomo senza scrupoli, oltretutto c'è qualcosa che spinge Javier a non fallire: la vendetta! Eh sì, perché Javier è un orfano e indovinate chi ha ucciso la sua famiglia... I SOLANO!!!
Perciò non appena il suo capo gli prospetta questa missione, lui accetta senza se e senza ma... Ma una volta iniziata la missione qualcosa, o meglio qualcuno, lo coglie di sorpresa.
Ora prendetevi un attimo e immaginate Javier, che nel frattempo è diventato Manuel: RAGAZZE MIE è UN FIGO VERO! Rude e sexy come pochi, moro e con due occhi neri che sanno far perdere la concezione dello spazio e del tempo a chi li guarda. Javier è un Uomo con la U maiuscola! Ma non è solo la sua bellezza a far capitolare Yamile Solano e sì, anche noi lettrici. Ciò che ci fa pensare "Oh Javier" è il suo sentirsi sempre estraneo in quello che fa, come se volesse proteggersi da se stesso e dagli altri. Ma Yamile riesce a vedere oltre la facciata che lui ha sapientemente creato.

"Mi stai sbranando con gli occhi. Mi vuoi, ma mi mandi via. Perché?" bisbiglia, il respiro affannoso.
"Sai bene perché" le rispondo duramente mentre inspiro il suo profumo che mi va dritto alla testa.
"Quella della mia famiglia è solo una scusa." replica, sfidandomi con gli occhi.

Yamile, anche se molto giovane ed inesperta alla vita, dato che il padre si rifiuta di farla uscire di casa, non appena vede quell'uomo all'apparenza così chiuso e ostile, non può non invaghirsi di lui: vuole capire cos'è che lo ha reso così oscuro.
Javier non sa come reagire all'attrazione che sente per la bellissima Yamile, perché se c'è una cosa che non può fare è cedere alla passione. Cedere significherebbe essere scoperto e tanti cari saluti alla copertura e alla sua vita.

Quella ragazza ha qualcosa in più. Qualcosa che non ho mai visto in nessun'altra prima d'ora. Me ne sono accorto dalla delicatezza con cui curva i fiori, dall'animo selvaggio che vive in lei e che si riflette nel suo aspetto.

Ma si sa, l'amore non può essere messo da parte come una coperta di pile quando arriva l'estate.
Yamile riuscirà a conquistare il bel tenebroso Manuel?
Javier riuscirà a rimanere fedele a se stesso e a non diventare definitivamente il Tirador?
L'amore riuscirà a far sbocciare i cuori dei due protagonisti come la più bella delle orchidee?
Beh, non sta a me dirvelo perché vi rovinerei la possibilità di perdervi nella trama del mafia romance più sorprendente che io abbia letto quest'anno.
Quest'autrice, come dicevo all'inizio, è riuscita a rendere VERO ogni istante del romanzo. Ogni personaggio, ogni sfumatura, ogni momento sono così veri che sembra quasi di vedere un film. Le immagini che riesce a portare davanti ai nostri occhi sono spettacolari e adrenaliniche, sembra di essere davvero lì con i protagonisti.
E non solo... la caratterizzazione dei personaggi è sublime e mai distorta, sappiamo fin da subito con chi schierarci e ci facciamo un'idea su quale delle due parti sia quella GIUSTA.
Anche se la linea che divide buoni e cattivi è molto sottile, sappiamo comunque arrivare alla conclusione che forse non tutti i cattivi lo sono fino in fondo e che forse i buoni per mantenere la loro essenza devono fare qualcosa di cattivo.
Non mi resta che fare i complimenti all'autrice anche per il suo stile così preciso, chiaro e sensualissimo quando serve (OMG JAVIER CHE COSA MI HAI FATTO...) e invitarvi all'acquisto di questo romanzo che merita, merita, merita!!!!


VALUTAZIONE:

Posta un commento