Top Social

[Review Party] Domani che giorno è? di L. Cassie

sabato 5 maggio 2018

Buongiorno a tutti carissimi lettori,
oggi il blog partecipa al review party di Domani che giorno è? il paranormal thriller di L. Cassie che uscirà oggi in formato digitale.


Domani che giorno è?
di L. Cassie 

Data di uscita: 05/05/2018
E-book: € 1,49 (in offerta lancio a € 0,99)
Pagine: 115
Editore: Self - Publishing
Genere: Paranormal Thriller
Il 14 novembre è ormai alle porte ed Elizabeth Cooper non vede l’ora di brindare ai suoi
trent’anni.
Nulla potrebbe essere più bello di così, se non fosse che la sera prima del suo compleanno un
terribile incidente automobilistico la vede coinvolta, facendole perdere la vita.
Il mattino dopo, tuttavia, si sveglia nel suo letto in ottima salute e senza nemmeno un graffio.
È di nuovo il 13 novembre.
Uno strano scherzo del destino comincia a prendersi gioco di lei, facendole rivivere lo stesso
giorno un’infinità di volte.
Cosa sta accadendo? Sta forse impazzendo e tutta questa strana faccenda è quindi frutto della sua
immaginazione o l’universo sta cercando di comunicargli qualcosa?
Recensione

Elizabeth "Lizzie" Cooper, una giovane e affascinante imprenditrice, sembra, ormai, aver ottenuto tutto dalla vita: una carriera sfolgorante, l'amore incondizionato del suo fidanzato Steven, il quale, dopo qualche anno di convivenza, si è finalmente deciso a sposarla e la fedeltà del suo amico Oliver che da sempre l'accompagna nei momenti più importanti della sua esistenza e che ora l'aiuta nella gestione della Latest Fashion, una casa di moda molto prestigiosa che ha ereditato dal padre, dopo un'estenuante lotta contro gli altri membri della famiglia.
La sua vita si divide tra prestigiosi viaggi e tutto ciò che l'avere tanti soldi può concedere, sino a quando, la nostra protagonista non si trova misteriosamente intrappolata in un loop temporale che la porta a vivere diverse volte il tredici novembre, il giorno che precede il suo trentesimo compleanno.
Come farà Lizzie ad uscire da questa situazione? Ma soprattutto, che cosa, o chi l'ha portata a vivere più volte proprio questa giornata e perché?

" C'è stato un periodo in cui non volevo mettere piedi fuori di casa proprio per non farmi vedere dalle persone, per non cogliere i bisbigli o gli sguardi impietositi. Ma poi mi son detto che non posso sprecare il poco tempo che mi rimane solo per questo...Voglio vedere il cielo. Voglio imbottigliarmi nel traffico. Voglio andare a comprare il latte o il pane per la mia famiglia. Voglio prendermi gioco della vita, e forse anche un po' della morte, facendo finta che tutto sia normale, che non è vero che sto per morire e abbandonare le persone che più amo al mondo.."

L'approccio alla sinossi si è rivelato semplice e intrigante.
La storia appassiona e coinvolge il lettore sin dai primi capitoli e grazie allo stile dell'autrice, fluido e lineare è di facile e veloce lettura.
La brevità dell'opera consente di concludere il romanzo in tempi brevi, presi dalla frenesia e dall'adrenalina delle vicende.
I personaggi sono vari e ben sviluppati; adeguatamente inseriti nel contesto narrativo.
Le mie sensazioni riguardo alla protagonista sono state contrastanti e si sono modificate nel corso della storia.
Inizialmente Elizabeth si presenta come una persona estremamente egocentrica, priva di tatto e sensibilità alcuna, a tratti veramente cattiva e acida.
In seguito, proprio a causa di questi loop temporali, si modifica, dimostrando di saper riconoscere i propri errori e limiti, oltre che le proprie potenzialità, sia nel mondo lavorativo, ma più in particolare, in quello affettivo.

"Smith. Mi chiamo Jack Smith"..."Mi fa molto piacere sapere che ha un'azienda e che sul piano lavorativo si sente piuttosto appagata. Ma si sbaglia quando dice che io ho del tempo da perdere: se c'è una cosa che mi manca, è proprio il tempo. Ne vorrei di più a mia disposizione, per potermi godere la mia famiglia e le cose belle che mi circondano. Ma evidentemente il buon Dio ha deciso che le cose per me dovessero andare diversamente"

Questo è, senza dubbio il maggior punto di forza di questo libro, la morale che è alla base della vicenda. Molto curate, sono anche le ambientazioni, che non sono assolutamente trascurate.
Un romanzo curato in ogni aspetto e del quale consiglio la lettura.


VALUTAZIONE:



Posta un commento