Top Social

[Recensione] LOST. Per colpa di un bacio (Liar Liar series #1) di Tania Paxia

martedì 14 agosto 2018

Buongiorno a tutti readers!!
Oggi sul blog vi parlo di LOST. Per colpa di un bacio il primo volume della serie contemporary romance "Liar Liar" di Tania Paxia uscito il 16 Luglio grazie alla Newton Compton.

LOST. Per colpa di un bacio 
di Tania Paxia

Uscita: 16/07/2018
E-book: € 1,99
Pagine: 320
Serie: #1 Liar Liar
Casa editrice: Newton Compton
Genere: Contemporary romance
Link d'acquisto: https://amzn.to/2NdWcs7
Franklyn Reeves (detta Frankie) è cresciuta tra il negozio di musica di sua madre e il laboratorio di suo nonno, proprietario della Reeves Guitars. Dopo la sua morte improvvisa, Frankie parte per un viaggio alla ricerca di se stessa... e di suo padre, seguendo una lista che la porta di città in città, fino a New York.Qui incontra Jayden Maynard il chitarrista blues più giovane e affascinante d'America. All'inizio la guarda con sufficienza scambiandola per una punk, ma dopo averla sentita suonare e dopo aver saputo il suo cognome le commissiona una chitarra e fa di tutto per averla nel suo gruppo. Poi un bacio cambia tutto. Un bacio che però non c'è mai stato. Non per Jayden, almeno...
Recensione

La storia di cui vi parlerò oggi ha fatto breccia nel mio cuore fin dalle prime battute. L'ho letteralmente divorata e apprezzata in ogni sua sfaccettatura. Ho amato soprattutto i riferimenti che l'autrice ha usato riguardo alla musica e al suo mondo. Particolari su chitarre, note, toni, stili di vita, modi di cantare e di approcciarsi alle melodie e al rapporto tra chitarrista e chitarra.
Sì perché questo romanzo racchiude una bellissima storia d'amore, ma anche di crescita e lotta interiore, e di una passione immensa per la musica.
Protagonista assoluta è Franklyn, una ragazza con dei fantastici capelli arancioni che vive con la madre a Nashville nel Tennesse. È cresciuta con l'amore incondizionato della mamma e del nonno, il liutista migliore del paese, una vera leggenda. Un uomo che le ha fatto anche da padre, dato che quello biologico l'ha lasciata prima che nascesse.
Frankie è determinata, testarda, con la testa sulle spalle, ma quando il nonno muore, lei e la madre decidono di non continuare l'attività di famiglia, convinte di non avere lo stesso carisma del nonno e tanto meno la stessa abilità nel costruire chitarre leggendarie. A Frankie però manca qualcosa nella sua vita. La madre, nonostante il loro bellissimo rapporto, non le ha mai rivelato né l'identità del padre, né il motivo per cui le ha abbandonate. L'unica cosa che sa è che era un chitarrista che voleva fare carriera. Così, armata di tanto coraggio e della voglia smisurata di sputare in faccia a quell'uomo misterioso tutta la sua rabbia, Frankie parte con una lista di probabili padri in tasca e inizia a girare il paese.
Quando noi la conosciamo, ha già cancellato undici nomi da quella lista. Suona ogni sera con un gruppo blues e si presenta ai provini per chitarristi turnisti, indetti dai cantanti che potrebbero essere il suo potenziale padre. Ogni volta suona la canzone preferita dalla madre, quella che ha contribuito a far innamorare i suoi genitori. E lo fa con la sua chitarra, creata personalmente dal nonno, un gioiello di inestimabile valore per lei e per chiunque ne sappia qualcosa di musica.
Frankie ha stile, talento, orecchio, e la capacità di fondersi con la sua chitarra, l'unica cosa in grado di rilassarla anche nei momenti peggiori.

Ogni volta che avrai paura, fai un respiro profondo e chiudi gli occhi. Quando gli riaprirai, la paura sarà sparita.

Proprio al provino numero dodici fa la conoscenza di Jayden Maynard, uno degli artisti più pagati e più chiacchierati. Di lui si racconta di tutto e viene più volte definito “sopravvalutato”. Nonostante venga scartata dal provino, Jay resta incantato dal talento di Frankie e dalla sua chitarra, e presto, collega il suo cognome a quello del miglior costruttore di chitarre del paese.
Jayden inizia a battibeccare con Frankie, e a colpi di freddure riesce a convincerla a fabbricargli una chitarra su misura per incidere i brani del suo prossimo CD.
Frankie considera Jayden spocchioso ma perfezionista, e anche per colpa del suo essere logorroico e insistente, non riesce a dirgli di no, iniziando così, senza volerlo, un'amicizia spassosissima che le permetterà di conoscere meglio e rivalutare il cantante.
Nel frattempo, si ritrova incastrata in uno pseudo rapporto con uno dei componenti del suo gruppo, il giovane Quincy, l'unico che ha quasi la sua età e che la voleva nel gruppo senza badare al suo essere donna. “Perché le donne possono essere cantanti, ma non chitarriste”.
Si promettono di andarci piano e soprattutto di non fare sul serio. Ma la sua collaborazione col bel Jayden, farà diventare Quincy geloso e gli farà scoprire le carte in breve tempo.
Frankie non vuole e non cerca una relazione, perché è ancora scottata dalla fine del rapporto col suo fidanzato storico, rimasto a Nashville. Vuole solo essere serena, e rimettere insieme i pezzi dell'intricato puzzle che le farà conoscere il suo vero padre.

Stavo sbagliando tutto e, nonostante me ne stessi rendendo conto ogni giorno di più, continuavo lo stesso a cercare qualcuno che mi aveva ignorato per 23 anni. Ma la fatica sarebbe stata ricompensata da un bel "vaffanculo" detto in faccia.

L'amicizia con Jayden si fa sempre più stretta, tanto che dopo miliardi di consultazioni, messaggi e video chiamate condite di risate a crepapelle, Jay la convincerà a collaborare alla realizzazione del suo album, volendola al suo fianco come seconda chitarra anche per il suo tour.
Frankie si ritrova in un turbine di avvenimenti e lotte, per far capire agli altri musicisti che lei vale tutto il casino che sta facendo Jayden.
Lascia il suo gruppo, si ritrova accerchiata dai fotografi, lotta con le unghie e coi denti per far vedere quanto vale agli occhi degli altri, e scopre piano piano un Jayden ben lontano da come lo descrivono i giornalisti.
È attento, perfezionista, maniacale, ma solare e divertente. Con lui Frankie si sente tranquilla, serena, come se fosse dentro una bolla di felicità.
Jay sa ascoltare e capire e per la prima volta, Frankie si lascia andare e gli racconta ciò che la tormenta, sicura di aver riposto fiducia nella persona adatta.

Non so per quanto rimanemmo abbracciati, ma sperai che quel momento non finisse mai; era riuscito a tranquillizzarmi e farmi sentire capita.

Jayden allora decide di aiutarla nella sua ricerca e le procura un'occasione per conoscere il numero 13 della lista.
Giuro che vorrei raccontarvi cosa succede quella sera perché sarà un momento cruciale per la nostra Frankie, nonché EPICO per il lettore. Se Frankie e Jayden mi avevano già conquistata come personaggi, quella sera in particolare hanno ottenuto tutta la mia stima.
Ci sarebbero così tante cose da raccontare, ma farei spoiler e una recensione di venti pagine.
Tutto il libro è una vera altalena di sentimenti ed eventi. Riderete, soffrirete insieme alla nostra Frankie, e scoprirete perché verrà soprannominata “Orange is the new blues”.
Resterete a bocca aperta, col fiato sospeso, con le lacrime per le risate e con altrettante per la sofferenza.
Sì perché l'autrice è riuscita a raccontare il percorso di questa ragazza in apparenza così fragile ma in realtà così forte, che sgomita ogni giorno alla ricerca di risposte e rispetto. E anche se certi eventi sono facilmente intuibili, la sua scrittura vi costringerà a leggere sempre più velocemente per vedere se avrete ragione o torto, facendovi battere forte il cuore.
Lo stile è così fluido che divorerete le pagine senza accorgervene e quando arriverete alla fine resterete senza parole come me, ma spero che non la chiamerete a mezzanotte come ho fatto io!

Mi faceva ridere. E quando qualcuno mi faceva ridere, aveva già conquistato metà del mio cuore.

Questa frase è la sintesi perfetta dell'amicizia nata tra i due protagonisti. Non il solito belloccio pieno di sé, Jay è molto di più e sono sicura che conquisterà anche voi, proprio come la nostra Orange e sua madre.
Se avete voglia di farvi travolgere da un turbinio di emozioni di ogni genere, fatevi avanti.
Una sola raccomandazione, questo è solo l'inizio. Stay tuned.


VALUTAZIONE:

Posta un commento