Top Social

[Review Party] Tutto per te di Laura Gay

giovedì 22 marzo 2018
Buongiorno a tutti carissimi lettori,
oggi il blog parteciperà al review party di Tutto per te il nuovo contemporary romance di Laura Gay che uscirà il 15 Marzo grazie alla Newton Compton.


Tutto per te 
di Laura Gay

Uscita: 15/03/2018
E-book: € 0,99
Cartaceo: € 5,86
Pagine: 317
Casa editrice: Newton Compton
Genere: Contemporary Romance
Un giorno di passione. Un matrimonio di convenienza. E se l’epilogo fosse tutto da scrivere? Il giorno del matrimonio della sua amica Eva, Fiamma finisce a letto con Massimo, un affascinante agente letterario. Nessuno dei due vuole iniziare una storia, tanto più che si tratterebbe di una relazione a distanza: lei a Genova, lui a Milano. Le loro vite prendono quindi strade diverse, finché Fiamma non si presenta nell’ufficio di Massimo per dirgli che è incinta. All’inizio lui la prende male, chi gli assicura che quel figlio sia suo? Ma poi, riflettendoci, pensa di poter sfruttare la situazione a proprio favore: suo zio da tempo lo assilla perché si sposi. Massimo allora propone a Fiamma un accordo: lui la sposerà, riconoscerà il figlio in arrivo, ma lei si accontenterà di un matrimonio di facciata, in cui ciascuno di loro conserverà la propria libertà. Lei accetta e così i due partono alla volta dell’Inghilterra, per raggiungere i parenti di Massimo. Quello che Fiamma non sa è che la famiglia che sta per incontrare ha origini aristocratiche ed è tutt’altro che ben disposta ad accoglierla...
Recensione

Quando ho letto la trama di questo libro mi aveva molto colpita e non vedo l’ora di scoprire come l’autrice avesse sviluppato questa storia, purtroppo però questo libro non ha soddisfatto le mie aspettative. Ma andiamo per ordine.
Massimo e Fiamma si incontrano durante il matrimonio della migliore amica di Fiamma, Eva. Fiamma è da sempre stata attratta da Massimo e quindi decide di fare il primo passo di e presentarsi. Così i due ragazzi annoiati dalla festa del matrimonio si allontaneranno e faranno sesso. Ma non avevano fatto i conti che Fiamma dopo quella notte sarebbe rimasta incinta.
Fiamma è una bellissima ragazza che a causa di come si veste viene considerata una poco di buono e una persona senza cervello.
Invece Massimo è l’opposto di lei, lui è il tipico secchione, il topo da biblioteca che nessuno vuole e se qualcuno gli si avvicina lo fa o per i soldi oppure per il suo titolo nobiliare.

"Massimo Corradi sarebbe stata la vittima designata. Perfetto per quel ruolo. Alto, con spalle larghe e bicipiti muscolosi, i capelli corvini e gli occhi dello stesso colore del cioccolato fuso. Non aveva proprio l'aria dell'agente letterario, un intellettuale. No, Massimo incarnava la sua idea di dio del sesso: peccaminoso, eccitante, estremamente sensuale".

Quando Fiamma una settimana dopo il loro incontro si presenta nel suo ufficio mai avrebbe pensato che lei gli avrebbe detto che fosse rimasta incinta. In un primo momento Massimo pensa che lei sia venuta a conoscenza di chi sia veramente e del suo titolo nobiliare e che lei si sia presentata lì solamente per i suoi soldi ma alla fine capisce che non è così. Alla fine Massimo decide di prendersi le sue responsabilità e di aiutare Fiamma con il bambino. Ma con il passare dei giorni a Massimo viene piano per liberarsi delle continue sollecitazioni dello zio finché si sposi. Massimo si prenderà cura del bambino solo se Fiamma lo sposerà. All’inizio Fiamma sembra molto incerta se accettare o no ma alla fine accetta.
Questo libro a mio parere è stato pieno di situazioni che sono state già lette e rilette, la ragazza povera che rimane incinta di un uomo ricco già vista e rivista. Ma soprattutto tutta la storia mi è sembrata scritta lì ma che non trasmettesse niente. Mi sarei aspettata un’evoluzione dei sentimenti tra i due personaggi ma io non ho visto niente del genere, anche se i protagonisti da metà libro in poi affermano di essersi innamorati io questa evoluzione non l’ho vista. Ho visto solo i due personaggi che facevano tanto sesso e dal giorno al domani improvvisamente erano innamorati l’uno dell’altro. Un primo cliché.

"Per Massimo aveva provato dei sentimenti talmente profondi da annientare qualsiasi altra cosa; era arrivata a innamorarsi davvero. Poteva l’amore andarsene di soppiatto, così come era arrivato?"

Fiamma incontrerà la famiglia di lui e appena lei si presenterà i parenti di lui la etichetteranno come una poco di buono. La protagonista dice che lei viene etichettata come tale dalle persone da come si veste ma non è solo quello perché lo fa pensare anche il suo comportamento. Inutile dire che i comportamenti della protagonista femminile non mi sono piaciuti per niente.
Da adesso in poi il romanzo cadrà in un cliché assurdo. Si perché appena la famiglia di lui conoscerà fiamma il cugino di Massimo, Carl capirà che adesso che suo cugino si è sposato e con un figlio in arrivo potrà sottrargli con più facilità l’eredità di famiglia e lui non avrebbe niente.

"Quando Massimo la guardava in quel modo, come se non ci fosse niente al mondo di più bello, dimenticava ogni cosa, perfino i motivi che l'avevano indotta ad avercela con lui".

 Allora lui penserà bene di far si che Massimo possa pensare che la moglie lo tradisca e con chi? Con Sean l’autista di famiglia, lui dovrà semplicemente sedurre Fiamma.
Sean è un altro personaggio che proprio non mi è piaciuto per niente anche se a volte era l’unico che mi strappava una risata per quanto la situazione fosse ridicola. Eh si perché il caro Sean andava a letto quasi con tutti in quella casa.
Come già ho detto mi sarei aspettata che la trama venisse sviluppata in modo diverso, non ho trovato niente che già non avessi letto in altri libri. Il fatto che tutti ce l’avessero con Fiamma e cercassero un modo per di levarsela dai piedi anche con piani piuttosto subdoli mi ha fatto storcere un pochettino il naso. Avrei voluto trovare si una storia diversa e soprattutto mi sarei aspettata che l’autrice approfondisse di più il rapporto e i sentimenti tra i due personaggi principali.
Per quanto riguarda la scrittura non ho niente da dire perché è scritto molto bene e la scrittura è molto fluida.


VALUTAZIONE:



Posta un commento