Top Social

[Recensione] Tra le pagine di un libro di Sonia Gimor

mercoledì 29 agosto 2018

Buongiorno a tutti readers!
Oggi sul blog vi parlo di Tra le pagine di un libro il contemporary romance di Sonia Gimor uscito il 15 Gennaio grazie alla Gilgamesh Edizioni.


Tra le pagine di un libro
di Sonia Gimor

Uscita: 15/01/2018
E-book: € 2,99
Cartaceo:  € 12,75
Pagine: 272
Editore: Gilgamesh Edizioni
Genere: Contemporary romance
Link d'acquisto: https://amzn.to/2BZZjDa
Ilaria è una ragazza che sogna di diventare una famosa scrittrice di romanzi rosa.
Daniele è un editore affermato, di successo, ma preda di una dipendenza che lo logora giorno dopo giorno.
La luce. Il buio.
Giochi di potere, sotterfugi, inganni... quanto può essere pericoloso un mondo dove, per arrivare alla ribalta, tutto è lecito?
«Sai cosa dovresti fare?»
«Cosa?»
«Quello per cui sei nata: scrivici un libro.»
Lo guardo sorpresa. «Vuoi dire un libro su tutto questo?» Non ci avevo pensato fino a questo momento, eppure l’idea prende velocemente piede nella mia mente.
«Certo. Su tutte le cose che hai visto succedere in questi anni nel mondo del rosa.»
«Ma io scrivo romanzi d’amore…»
Ammicca sornione. «Per quello ci sono io, no?»
Rido, ma il mio cervello ormai è in movimento e sta già delineando la bozza di ciò che potrei inserire in una storia del genere. «Quindi vorresti che includessi la nostra storia in questo romanzo?»
Mi sfiora il naso con le labbra. «Basta che tu mi descriva bello e irresistibile» ci tiene a precisare.
«Un libro sul mondo rosa. Una storia d’amore tra un editore e una delle sue autrici. Un libro di denuncia verso ciò in cui in tutti questi anni mi sono imbattuta. Mi piace!» sancisco decisa.
«Bene. Ora manca solo il titolo… posso suggerire?»
Lo guardo curiosa. «Cosa propone il mio editore?»
«Cosa ne dici di “Tra le pagine di un libro?»
Recensione

In questo romanzo scopriamo la storia di Ilaria, una ragazza semplice e discreta e di Daniele, giovane direttore di una prestigiosa casa editrice dal passato burrascoso.
Lei, dipendente in uno studio notarile, ha avuto un trascorso tutt'altro che semplice, segnato da una perdita importante che le ha lasciato dei segni indelebili nell'anima. Inoltre è una scrittrice self che si sta facendo strada nell'editoria e che, dopo anni di gavetta, decide di inviare il suo manoscritto ad una prestigiosa casa editrice. Sarà proprio l’arrivo di una mail inaspettata a sconvolgerne l’esistenza perché la Star Editore ha intenzione di pubblicare il suo romanzo.
Daniele, Amministratore Delegato della Star Editore, dopo la prematura ed altrettanto misteriosa perdita del padre, ha perso il suo punto di riferimento nel lavoro e nella vita, motivo per cui cerca nella cocaina una via di fuga dalla realtà. Consapevole di essere diventato dipendente da quella polvere bianca, si autodefinisce un mostro e prova a resisterle, ma quella chimera l’attrae inesorabilmente tra le sue grinfie, sempre più spesso, tant’è che da consumatore occasionale ne diventa un vero e proprio dipendente.

“Nell’immaginario collettivo il tossicodipendente è una persona da evitare, un individuo pronto ad aspettarti dietro l’angolo con una siringa in mano per derubarti di tutto pur di potersi pagare la prossima dose. Sbagliato. La dipendenza è una malattia, e può colpire chiunque, anche tuo fratello, tuo figlio o tuo nipote. La dipendenza ha mille sfaccettature. Si può dipendere dalle sostanze, dall’alcool, dal gioco… Non so cosa spinga una persona a drogarsi e con ogni probabilità questo non lo capirò mai. Forse alcuni sono predisposti alla dipendenza più di altri, forse alcuni problemi o insicurezze possono spingere un individuo a ricercare le soluzioni in una pasticca o in una riga di cocaina. Forse all’inizio sembra anche un escamotage utile per scappare, almeno temporaneamente, dal peso dei problemi.”

Quando i due si incontrano a “Tempo di Libri”, la fiera del libro dove Ilaria firmerà il contratto che la legherà definitivamente alla Star Editore, saranno scintille per entrambi! Ilaria è ammaliata da quell’uomo pieno di fascino e sicuro di sé, ben consapevole però che gli uomini come lui ripudiano le relazioni stabili, mentre Daniele rimarrà folgorato da quella ragazza così pura e innocente, diversa dalle sue solite frequentazioni, che sembra spronarlo a metter la testa a posto.
Daniele e Ilaria, prima attraverso uno sporadico scambio di mail e poi in modo sempre più approfondito, cominceranno a conoscersi sempre meglio, fino a decidere di incontrarsi svestendo i ruoli che li contraddistinguono ed intraprendere successivamente una vera e propria relazione.
I segreti e quelle verità non confessate però mineranno la stabilità della coppia, mettendola più volte in crisi.
Lo stile è impeccabile: l’autrice con una buona dose di ironia e dolcezza, racconta una storia d’amore che affronta tematiche particolarmente delicate, come la tossicodipendenza e l’aborto, questioni trattate con delicatezza, ben descrivendoli in tutte le loro molteplici sfaccettature.
I personaggi sono ben caratterizzati, specialmente i due protagonisti che, attraverso il loro passato, riescono a far provare al lettore empatia e vicinanza verso Ilaria e Daniele. Non mancherà l’antagonista di turno, Ludovica anch'essa assoldata dalla Star Editore che per raggiungere il successo non si farà scrupoli a sfruttare tutte le carte a sua disposizione, giocando spesso in modo sporco e sleale nei confronti egli altri. Al contrario degli altri personaggi presenti nel libro, non viene approfondito il suo carattere o i motivi che la spingono a comportarsi in un certo modo, rendendo il personaggio “statico”, con l’unica utilità di far risaltare ancora di più l’integrità morale di Ilaria.
Il libro non è solo un romanzo di formazione, attraverso il quale si assiste alla crescita personale e professionale dei protagonisti, ma si parla anche di rinascita e seconde possibilità, oltre a far riferimento anche a tutto il mondo “dietro le quinte” del self publishig e dell’editoria. Quasi un universo parallelo dove l’autrice, aggiungendo una giusta dose di fantasia, rivela i rapporti non sempre da fairplay fra gli autori, caratterizzati da antipatie mal (o niente affatto) celate, scrittori che “utilizzano” le fan per buttare fango su altri colleghi non apprezzati, recensioni scritte ad hoc per elogiare amici, autori che non si fanno scrupoli nel plagiare altre opere pur di ottenere successo fra i lettori e critiche non proprio obiettive rilasciate avendo qualcosa in cambio. Un altro tema delicato affrontato dalla Gimor che ho molto apprezzato, in quanto ha messo a nudo un mondo fatto di sgambetti e colpi bassi che sicuramente altre scrittrici self conosceranno bene.

« Sai cosa dovresti fare? »
« Cosa? »
« Quello per cui sei nata: scrivici un libro. » Lo guardo sorpresa.
« Vuoi dire un libro su tutto questo?» Non ci avevo pensato fino a questo momento, eppure l’idea prende velocemente piede nella mia mente.
« Certo. Su tutte le cose che hai visto succedere in questi anni nel mondo del rosa. »
« Ma io scrivo romanzi d’amore… » Ammicca sornione.
« Per quello ci sono io, no?» Rido, ma il mio cervello ormai è in movimento e sta già delineando la bozza di ciò che potrei inserire in una storia del genere.
« Quindi vorresti che includessi la nostra storia in questo romanzo?» Mi sfiora il naso con le labbra. « Basta che tu mi descriva bello e irresistibile. » ci tiene a precisare.
« Un libro sul mondo rosa. Una storia d’amore tra un editore e una delle sue autrici. Un libro di denuncia verso ciò in cui in tutti questi anni mi sono imbattuta. Mi piace! » sancisco decisa.
« Bene. Ora manca solo il titolo… posso suggerire? » Lo guardo curiosa.
« Cosa propone il mio editore? »
« Cosa ne dici di “Tra le pagine di un libro”?»

Adesso, ahimè, le note dolenti. Ho trovato a tratti ridondante l’espediente delle mail e delle chat utilizzato per far proseguire la storia. Avrei preferito che si fosse approfondita un po’ di più l’altra storia narrata nel romanzo, quella tra Marco e Ilenia, e che si fosse indagato di più sul percorso di redenzione di Daniele. Tuttavia reputo che sia un romanzo valido, in grado di coinvolgere il lettore e farlo immedesimare nei personaggi.


VALUTAZIONE:

Posta un commento